Affiliate marketing: cosa è, come funziona e cosa NON funziona

L’affiliate marketing è una delle tecniche di digital marketing più diffuse, sopratutto all’estero. Con essa un’azienda promuove online i propri prodotti o servizi attraverso i siti o le pagine social dei propri affiliati. L’attività di promozione viene quindi affidata ad un soggetto terzo rispetto all’azienda produttrice, che viene ripagato attraverso una commissione predeterminata.
In un certo senso questo rapporto ricorda molto il classico rapporto di agenzia, in cui l’azienda mandante incarica l’agente di vendere i propri prodotti, garantendogli una percentuale del fatturato.

Come funziona l’affiliate marketing: il network di affiliazione

A differenza del rapporto di agenzia, nell’affiliate marketing le vendite avvengono online e nella maggioranza dei casi il rapporto tra affiliante, detto anche advertiser, ed affiliato non è diretto, ma prevede l’intermediazione di una piattaforma di affiliazione, o network di affiliazione.

Cercherò di spiegarmi con un esempio. Supponiamo che io sia il titolare di un’azienda e decida di ricorrere all’affiliate marketing. Io non conosco in anticipo le persone che vorrebbero promuovere i miei prodotti, e nemmeno so come contattarle. Per questo, per prima cosa mi rivolgerò ad un network di affiliazione al quale chiederò di promuovere il mio prodotto o servizio, garantendogli una provvigione, ad esempio del 15%. Il network di affiliazione può contare su un grande numero di affiliati, alcuni dei quali decideranno di promuovere il mio prodotto sul loro sito o account social. Ogni volta che uno di loro riuscirà a farmi vendere online il prodotto, pagherò la provvigione al network di affiliazione, che la dividerà con l’affiliato in base ai loro accordi.

Tecnicamente il procedimento avviene attraverso dei link che conducono al sito dell’advertiser, dove si svolge la vendita del prodotto o servizio. Questi link incorporano un codice javascript che tiene traccia del sito dal quale proviene l’acquirente. In questo modo la piattaforma di affiliazione conosce esattamente il numero vendite che sono state promosse da ciascun affiliato. Inoltre può fornire una serie di statistiche e di rapporti che aiutano l’affiliato a capire quali strategie hanno portato risultati e quali no.

Alcune piattaforme di affiliazione molto conosciute sono le seguenti:

Il rapporto diretto tra advertiser ed affiliante

Vi sono dei casi, anche molto famosi, in cui tra advertiser ed affiliato vi è un rapporto diretto, senza l’intermediazione della piattaforma di affiliazione. Il più famoso è senz’altro il programma di affiliazione Amazon grazie al quale l’affiliato può pubblicizzare qualsiasi prodotto in vendita sul colosso dell’e-commerce ed ottenere una commissione variabile in base al tipo di prodotto. Vi sono altri siti che gestiscono in autonomia il loro programma di affililazione, come Zalando, Shutterstock, Groupon etc., solitamente si tratta di e-commerce molto popolari che non hanno alcun problema a gestire tecnicamente il tracciamento dei link con i loro sistemi informatici.

I vantaggi dell’affiliate marketing

I vantaggi dell’affiliate marketing sono diversi e riguardano tutti i soggetti del rapporto:

  • l’advertiser ha il vantaggio di non dovere investire il proprio denaro in pubblicità online, dovendo  pagare soltanto se la vendita di perfeziona, rinunciando ad una parte del suo ricavo a titolo di provvigione.
    Dal punto di vista dell’azienda affiliante, l’alternativa all’affiliate marketing è il display advertising, cioè l’acquisto di spazi pubblicitari su siti terzi (come avviene con il programma Google Adsense). Si tratta comunque di un’alternativa molto efficace perchè con questa forma di pubblicità l’azienda paga soltanto se il visitatore clicca sul link o sul banner pubblicitario. Tuttavia la campagna pubblicitaria potrebbe non portare i risultati sperati (quando i click dei visitatori non si trasformano in conversioni) e l’azienda si troverebbe comunque a sostenere dei costi pubblicitari senza un corrispondente ritorno economico, cosa che non avviene nell’affiliate marketing.
    Nel caso in cui l’azienda stia già investendo nel display advertising, il vantaggio dell’affiliate marketing potrebbe essere comunque determinato dalla diversificazione della propria strategia di digital marketing.
  • l’affiliato ha il vantaggio di potere percepire un reddito dalla sola attività di intermediazione online, monetizzando l’attività del suo sito internet o blog. Non sono necessari particolari investimenti di denaro, visto che il costo dell’hosting internet e della registrazione del dominio è sicuramente abbordabile;
  • il network di affiliazione guadagna una parte della commissione pagata dall’advertiser, con il quale può ripagare il costo della piattaforma tecnologica e delle risorse che lavorano al proprio interno.

E tutti vissero felici e contenti? Non proprio…

L’affiliate marketing funziona davvero?

A questo punto dell’articolo immagino già aspiranti blogger che si sfregano le mani pensando alla vita fortunata che li attende: sdraiati all’ombra di una palma su un’isola tropicale, con un notebook sulle ginocchia a scrivere articoli e controllare i guadagni della giornata! Non dico che non sia possibile, ma sicuramente non è molto facile. Affinchè l’affiliate marketing diventi remunerativo, è necessario portare veramente tanto traffico al proprio sito. Infatti, di tutti i visitatori del sito, soltanto una piccola percentuale cliccherà sui link di affiliazione; tra questi, ancora meno realizzeranno un’acquisto.

Per portare molto traffico al tuo sito hai due possibilità:

  • utilizzare la pubblicità a pagamento, ad esempio con il sistema Google Adwords o con le Facebook Ads. In questo caso devi avere denaro da investire, perchè i click sulla pubblicità si pagano, e sopratutto devi essere molto bravo a progettare delle landing page che convincano il visitatore a cliccare sul link di affiliazione e concludere l’acquisto;
  • utilizzare tecniche Seo che spingano il tuo sito nelle prime posizioni dei motori di ricerca. Questo approccio non costa nulla in termini monetari, ma la Seo è un’attività che richiede molto tempo, per cui se scegli questa strada devi mettere in conto che i primi mesi di lavoro probabilmente non ti porteranno grandi guadagni. Se sarai perseverante e saprai creare buoni contenuti, alla fine i risultati arriveranno.

In conclusione ti segnalo due libri sull’argomento, scritti da veri esperti dell’affiliate marketing:

Se hai dubbi o considerazioni da fare, il form commenti è qui per questo!